La sospensione del titolo esecutivo europeo disposta nello Stato d’origine produce la sospensione “esterna” del processo espropriativo avviato nello Stato dell’esecuzione

L’art. 6, paragrafo 2, del regolamento n. 805/2004, in combinato disposto con l’art. 11 dello stesso, deve essere interpretato nel senso che, qualora l’esecutività di una decisione certificata come titolo esecutivo europeo sia stata sospesa nello Stato membro d’origine e il certificato di cui a tale art. 6, paragrafo 2, sia stato presentato al giudice dello Stato membro dell’esecuzione, detto giudice è tenuto a sospendere, sulla base di tale decisione, il procedimento di esecuzione avviato in quest’ultimo Stato.

Top