Riunione di pignoramento successivo a procedura già in conversione

Il Giudice dell’esecuzione deve procedere alla riunione di ogni pignoramento successivamente iscritto.

La riunione non fa venir meno l’interdipendenza dei pignoramenti e non può che giovare ai pignoramenti riuniti.

Qualora l’esecuzione anteriormente iscritta sia in fase di conversione del pignoramento il debitore, successivamente alla riunione, può chiedere di convertire anche il credito azionato nella procedura riunita ma, stante il principio dell’interdipendenza dei pignoramenti, con esecuzione non a seguito del termine della prima conversione ma autonoma e parallela.

Nel caso il debitore non ritenga di domandare la conversione, la procedura riunita continuerà fino alla vendita del compendio pignorato, vendita che comporterà la risoluzione della procedura di conversione in corso ed il concorso di tutti i creditori sul ricavato.

Top