Legislazione consultabile

Seleziona una categoria per consultare la relativa legislazione

Disposizioni in materia di occupazioni arbitrarie di immobili

DECRETO LEGGE 20 febbraio 2017, n. 14
Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle citta'. (17G00030) (GU n.42 del 20-2-2017)
Rilascio di immobili
  • CAPO - II

    • Articolo 11

Articolo 11

Testo in vigore dal 22 aprile 2017 al 03 dicembre 2018

                               Art. 11 
 
 
    Disposizioni in materia di occupazioni arbitrarie di immobili 
 
  1. Il prefetto, nella determinazione delle modalita'  esecutive  di
provvedimenti  dell'Autorita'  Giudiziaria  concernenti   occupazioni
arbitrarie  di  immobili,  nell'esercizio  delle  funzioni   di   cui
all'articolo 13 della legge  1°  aprile  1981,  n.  121,  impartisce,
sentito il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica,
disposizioni per prevenire, in relazione al numero degli immobili  da
sgomberare, il pericolo di possibili  turbative  per  l'ordine  e  la
sicurezza pubblica e per assicurare il concorso della Forza  pubblica
all'esecuzione   di    provvedimenti    dell'Autorita'    Giudiziaria
concernenti i medesimi immobili. 
  2. Le disposizioni di cui al comma 1  definiscono  l'impiego  della
Forza pubblica per l'esecuzione  dei  necessari  interventi,  secondo
criteri di priorita' che ((, ferma  restando  la  tutela  dei  nuclei
familiari in situazioni di disagio  economico  e  sociale,))  tengono
conto della situazione dell'ordine e della sicurezza  pubblica  negli
ambiti   territoriali   interessati,   dei   possibili   rischi   per
l'incolumita'  e  la  salute  pubblica,  dei  diritti  dei   soggetti
proprietari degli immobili, nonche'  dei  livelli  assistenziali  che
((devono essere in ogni caso garantiti)) agli  aventi  diritto  dalle
regioni e dagli enti locali. 
  3.   L'eventuale   annullamento,   in   sede    di    giurisdizione
amministrativa,  dell'atto  con  il  quale  sono  state  emanate   le
disposizioni di cui al comma 1, puo' dar luogo, salvi i casi di  dolo
o colpa grave, esclusivamente al  risarcimento  in  forma  specifica,
consistente  nell'obbligo  per  l'amministrazione  di  disporre   gli
interventi necessari ad assicurare la cessazione della situazione  di
occupazione arbitraria dell'immobile. 
  ((3-bis. All'articolo 5 del decreto-legge 28  marzo  2014,  n.  47,
convertito, con modificazioni, dalla legge 23  maggio  2014,  n.  80,
dopo il comma 1-ter e' aggiunto il seguente: 
    "1-quater.  Il  sindaco,  in  presenza  di  persone  minorenni  o
meritevoli di tutela, puo'  dare  disposizioni  in  deroga  a  quanto
previsto  ai  commi  1   e   1-bis,   a   tutela   delle   condizioni
igienico-sanitarie")). 
Top