Legislazione consultabile

Seleziona una categoria per consultare la relativa legislazione

Convenzione internazionale per il sequestro conservativo delle navi

LEGGE 25 ottobre 1977, n. 880
Ratifica ed esecuzione di tre convenzioni internazionali firmate a Bruxelles il 10 maggio 1952 concernenti l'unificazione di alcune regole sul sequestro conservativo delle navi e sulla competenza civile e penale in caso di abbordaggio. (GU n.333 del 7-12-1977 - Suppl. Ordinario)
Esecuzione forzata sulle navi

Articolo 1

Testo in vigore dal 22 dicembre 1977

                      TRADUZIONE NON UFFICIALE 
 
N.B. - I testi facenti fede sono  unicamente  quelli  indicati  nella
convenzione, tra cui il testo in lingua francese. 
 
                     CONVENZIONE INTERNAZIONALE 
PER L'UNIFICAZIONE DI ALCUNE REGOLE SUL SEQUESTRO CONSERVATIVO  DELLE
             NAVI FIRMATA A BRUXELLES, IL 10 MAGGIO 1952 
 
  Le Alte Parti Contraenti, 
  avendo riconosciuto  l'utilita'  di  stabilire  di  comune  accordo
alcune regole uniformi sul sequestro conservativo delle  navi,  hanno
deciso di concludere a tal fine una  convenzione  e  hanno  convenuto
quanto segue: 
 
                             Articolo 1 
 
  Nella presente Convenzione i termini seguenti sono adoperati con il
significato qui appresso indicato: 
  1. Per "Credito Marittimo" si intende rivendicazione di un  diritto
o di un credito che abbia una delle cause seguenti: 
    a) danni causati da una nave o in seguito  ad  abbordaggio  o  ad
altra causa; 
    b) perdita di vite umane o danni alle persone causati da una nave
o derivanti dall'uso di una nave; 
    c) assistenza e salvataggio; 
    d) contratti relativi all'utilizzazione o alla locazione  di  una
nave con contratto di noleggio o altro contratto; 
    e) contratti relativi al trasporto di merci per nave in virtu' di
un contratto di noleggio, di una polizza di carico o altro contratto; 
    f) perdite o danni a merci e bagagli trasportati per nave; 
    g) avaria comune; 
    h) prestito su beni esposti a rischi marittimi; 
    i) rimorchio; 
    j) pilotaggio; 
    k) forniture, in qualsiasi luogo,  di  prodotti  o  di  materiali
fatte  ad  una  nave  in  vista  del  suo  esercizio  o   della   sua
manutenzione; 
    l) costruzione, riparazioni, equipaggiamento di una nave o  spese
di scalo; 
    m)salari del Capitano, Ufficiali o uomini d'equipaggio; 
    n)  somme  anticipate  dal  Capitano  e  spese   effettuate   dai
caricatori, dai noleggiatori o dagli Agenti per conto  della  nave  o
del suo proprietario; 
    o) la proprieta' contestata di una nave; 
    p) la comproprieta' contestata di una nave o il suo possesso o il
suo esercizio, o i diritti di servizio di una nave in comproprieta'; 
    q) qualsiasi ipoteca marittima e qualsiasi diritto di garanzia. 
  2. Per "sequestro" si intende l'immobilizzazione di  una  nave  con
l'autorizzazione dell'autorita' giudiziaria competente per  garantire
un  credito  marittimo;  ma  non  il  sequestro  di  una   nave   per
l'esecuzione di un titolo. 
  3. Per "persona" si intende qualsiasi persona fisica  o  giuridica,
societa'  di  persone  o  di   capitali   nonche'   gli   Stati,   le
Amministrazioni e gli enti pubblici. 
  4. Per "Attore" si intende una persona  che  invoca  a  suo  favore
l'esistenza di un credito marittimo. 
Top